La ISO9001:2015 nell’era del digitale

A distanza di sette anni dalla versione precedente è stata pubblicata lo scorso settembre la nuova ISO9001:2015. Questa revisione non contiene ovviamente novità sostanziali dal punto di vista di approcci ed obiettivi, ma cerca bensì di trasmettere freschezza al senso e ai reali benefici che le Organizzazioni possono avere, implementando un sistema di gestione della qualità.

Fra le principali novità spiccano su tutte la maggiore focalizzazione all’approccio per processi, la semplificazione della gestione documentale e il risk based thinking.

85 TVIxLTQwLmpwZw==L’approccio per processi, benché fosse già chiaro anche dalle edizioni precedenti, è stato ­interiorizzato da ben poche Organizzazioni: molte Imprese infatti ancora oggi ragionano in termini di funzioni. Non si tratta dunque di una vera e propria modifica, ma il concetto di “approccio per processi” si evolve dal generico paragrafo dell’introduzione della ISO 9001:2008 ai ben dieci requisiti in cui si articola il punto 4.4.2 della nuova norma.

Di rilievo inoltre l’attenzione rivolta a quella che – a prima vista – potrebbe sembrare una mera semplificazione della gestione documentale ma che, nella realtà, rappresenta una presa di posizione chiara nei confronti di tutto ciò che la nuova norma chiama “documented information” (informazione documentata).

L’ulteriore principale novità riguarda l’identificazione dei rischi e delle opportunità all’interno della quotidianità dell’Organizzazione. In realtà, più che di una vera e propria gestione dei rischi (risk management) ci si riferisce più correttamente ad un concetto di risk based thinking, che rappresenta una presa di coscienza strutturata del fatto che rischi e opportunità fanno parte del mondo di ogni Organizzazione e, come tali, vanno riconosciuti e gestiti perché questo è l’unico modo di soddisfare i clienti e assicurarsi un successo nel lungo periodo.

 

Pensando già all’implementazione di queste tre principali novità, brevemente descritte in questo contesto, si può facilmente individuare una direttrice comune, a cui la nostra esperienza in ambito di Gestione Documentale e di Business Process Management, ci porta ad aderire in modo naturale. Il Team di esperti di Talea Consulting ha infatti sviluppato tutte le competenze necessarie al fine di sviluppare progetti personalizzati di supporto applicativo ai sistemi di gestione certificati aziendali, fra cui ovviamente il sistema di gestione della qualità. Progetti ad-hoc che prevedono l’utilizzo della piattaforma software, di Document Management e Business Process Management, Arxivar.

Ti invitiamo quindi a salvare in agenda una data molto importante: mercoledì 27 gennaio 2016, presso la sede di Confindustria Ravenna, si svolgerà l’evento “Il valore del sistema di gestione qualità, nell’era del digitale”.

SAVE THE DATE