Fatturazione Elettronica

Fatturazione Elettronica PA

Il 6 giugno 2014 è partito l’obbligo di utilizzo della Fatturazione Elettronica nei rapporti economici con le Pubbliche Amministrazioni centrali (Ministeri, Uffici di Previdenza e Assistenza Sociale, Agenzie Fiscali); dal 31 marzo 2015 tale obbligo è stato esteso a tutte le altre Pubbliche Amministrazioni  e di conseguenza tutti i fornitori di qualsiasi PA sono obbligati ad inviare solo fatture elettroniche, secondo le caratteristiche previste dalla normativa.

Proprio su questo aspetto, per i fornitori l’ottemperanza a tale disposizione nei rapporti con le Pubbliche Amministrazioni è fondamentale in quanto le PA possono procedere al pagamento delle fatture solo se ricevute in formato elettronico.

Fatturazione Elettronica fra privati (B2B)

A partire dal 2017 è a disposizione delle imprese italiane l’opportunità di emettere e ricevere fatture elettroniche, da e verso le controparti commerciali, sia private che pubbliche. L’obbligo di fatturazione elettronica “che passa dal Sistema di Interscambio” – SdI – per tutti i rapporti commerciali in essere fra tutti soggetti residenti in Italia e identificati ai fini IVA è alle porte.

Il nuovo obbligo è previsto in partenza per il primo gennaio 2019. Ci si può aspettare un fenomeno di almeno due ordini di grandezza superiore rispetto a quello generato dalla fatturazione elettronica verso la PA: da qualche decina di milioni di fatture a più di un miliardo di fatture.

Guarda il Video-Overview sulla Fatturazione Elettronica B2B

Cosa dice la normativa?

La Legge n. 244 del 24 dicembre 2007 ha istituito l’obbligo di trasmettere solo fatture elettroniche per le aziende che prestano servizi o cedono beni alle Pubbliche Amministrazioni  (articolo 1, commi 209-214). La legge prevede inoltre l’istituzione del Sistema di Interscambio (SdI), che presidierà il processo di ricezione e successivo inoltro delle fatture elettroniche alle amministrazioni destinatarie.

Il primo Decreto Attuativo della Legge 244 risale al 7 marzo 2008 e individua il gestore del Sistema di Interscambio ele relative attribuzioni e competenze.

Il Decreto n. 66 del 24 aprile 2014 entrato in vigore il 24/04/2014 ha anticipato al 31 marzo 2015 il termine di decorrenza degli obblighi di fatturazione elettronica per le Pubbliche Amministrazioni locali.

Il Dlgs 127/2015 ha decretato la disponibilità anche per i privati di un servizio gratuito per la generazione, la trasmissione e la conservazione delle fatture elettroniche.

Il Dlgs 205/2018 ha decretato il passaggio da facoltativo a obbligatorio del ricorso alla fatturazione elettronica tramite SdI anche per i privati.

Quali vantaggi posso ottenere con la fatturazione elettronica?

La digitalizzazione costituisce e costituirà un elemento fondamentale per la competitività delle imprese: per quanto riguarda la sola fatturazione elettronica verso la PA si stimano dei risparmi raggiungibili di 1 miliardo di euro/anno per la PA e di circa 500 milioni di euro/anno per le aziende fornitrici della PA.

La gestione digitalizzata dell’intero Ciclo Attivo aziendale permette l’ottimizzazione delle risorse e l’aumento dell’efficienza. In particolare la fatturazione elettronica può portare altri importanti vantaggi per le imprese: i tempi di approvazione e di pagamento delle Pubbliche Amministrazioni diventeranno più trasparenti e soprattutto più veloci, e il carico di lavoro degli operatori amministrativi calerà visibilmente.

I benefici derivanti dalla fatturazione elettronica possono crescere notevolmente per chi sceglie di digitalizzare tutto il processo “Source to Pay” ovvero il ciclo ordine-fattura-pagamento. Tale attività apre un ampio scenario di opportunità legate alla digitalizzazione di tutto il ciclo, che è importante cogliere per restare competitivi nel mercato.

Scarica il White Paper Fatturazione Elettronica B2B Countdown

Fatturazione Elettronica B2B

Cosa si può fare nel concreto?

Cosa significa produrre una fattura elettronica? A chi bisogna inviarla? Secondo quali modalità?

La soluzione proposta risponde a queste domande e consente di gestire tutti gli step operativi, in sostanza:

  • Acquisisce la fattura in formato xml (l’unico formato accettato)  prodotta dall’ ERP oppure crea l’xml a partire da un file PDF
  • Controlla che la fattura sia completata nei campi necessari, per evitare di inviare fatture inesatte che sarebbero rifiutate dal Sistema di Interscambio
  • Compila il file con i dati mancanti  fra cui il Trasmittente e l’Emittente, il numero identificativo univoco della fattura
  • Firma digitalmente la fattura con un certificato di firma del fornitore oppure con la firma dell’Intermediario
  • Dialoga con il Sistema di Interscambio gestendo anche le notifiche
  • Invia tutte le fatture in Conservazione Elettronica (secondo le Regole Tecniche di Conservazione pubblicate in G.U. il 12 marzo 2014)
  • Gestisce le ulteriori informazioni presenti in fattura per azioni di analisi approfondite

Il servizio di consulenza che offriamo e la possibilità di integrare le tecnologie necessarie per la fatturazione con gli ERP aziendali, semplificano per l’impresa l’adozione di questa procedura valutando con essa gli step necessari in base specifiche esigenze.

IX-FE Fatture emesse

Schema digitalizzazione Fatture emesse

IX-FE Fatture ricevute

Schema digitalizzazione Fatture ricevute

Hai la necessità di adeguare la tua azienda all’obbligo di Fatturazione Elettronica, traendone il massimo vantaggio competitivo?

Con la nostra soluzione di Fatturazione Elettronica puoi gestire in automatico tutti i passi necessari:

  • ​trasformare le fatture PDF in un file XML
  • trasmettere e firmare le fatture XML
  • gestire le notifiche
  • conservare in modalità elettronica a norma le fatture XML
  • integrare la soluzione al tuo gestionale ERP, per automatizzare al massimo il processo

Utilizzare il servizio è semplicissimo, non hai bisogno né della Firma digitale né della PEC.
Emetti la fattura, al resto ci pensiamo noi!

NOTIZIE DIGITALI CORRELATE

4 maggio 2018

Pin It on Pinterest