Firma elettronica e grafometrica

Perché i documenti abbiano valore, devono essere garantite la loro integrità ed autenticità quindi è necessario assegnare la paternità  dei dati a una o più persone, attraverso l’apposizione della firma. Al giorno d’oggi si trovano spesso in azienda documenti  in formato digitale e ciò rende difficile attribuirli univocamente a qualcuno; questo non più con la firma elettronica e la firma grafometrica.

Nella firma elettronica sono raccolti tutti i dati necessari ad identificare la persona che la possiede e garantire così la sicurezza sui documenti che ognuno firma.
Nello stesso modo in cui ognuno di noi appone svariate firme con carta e penna, ciascuno si può dotare della sua firma elettronica personale.  Tale firma può essere di vari tipi in base ad alcune caratteristiche, che la rendono più o meno sicura e valida per legge:

Firma Elettronica Semplice (FES): l’insieme dei dati in forma elettronica utilizzati come metodo di identificazione informatica.

Firma Elettronica Avanzata (FEA): ha alcune caratteristiche di sicurezza in più in quanto consente l’identificazione del firmatario del documento e la connessione univoca ad esso, è creata con mezzi sui quali il firmatario ha un controllo esclusivo e consente di rilevare se i dati stessi siano stati successivamente modificati.

Firma Elettronica Qualificata (FEQ): è come l’avanzata inoltre è basata su un certificato qualificato e realizzata mediante un dispositivo sicuro per la creazione della firma.

Come funziona la Firma Grafometrica?

Firma Eletttronica Semplice (FES): è possibile firmare i documenti utilizzando i meccanismi di

Click to Sign – Cliccando sul campo firma vengono apposte tutte le informazioni collegate al firmatario (nome, mail, indirizzo IP, timestamp, localizzazione)

Type to Sign – Il destinatario firma inoltre digitando il proprio nome che viene riportato in corsivo sul campo firma

Draw to Sign – Il firmatario disegna la propria firma con un il dito, una penna o il mouse

Firma Elettronica Avanzata (FEA): I meccanismi di cui sopra possono essere utilizzati per implementare una FEA, se viene rispettato quanto previsto dall’art.57 del DPCM 22/03/2013 ad esempio identificazione del firmatario, informativa sul processo, etc…

E’ possibile implementare una FEA, grazie all’utilizzo di:

OTP SMS – che permette di firmare con una Strong Authentication

Firma Grafometrica – con l’acquisizione dei dati biometrici rilevati durante l’apposizione della firma sui dispositivi supportati

 

Firma Elettronica Qualificata (FEQ): È possibile firmare digitalmente un documento con FEQ utilizzando:

Certificato digitale remoto – rilasciato da Certification Authority. Per firmare basta inserire il nome utente per la Firma Remota, il PIN e la One Time Password

Certificato digitale di tipo Disposable (usa e getta) – per firmare basta inserire One Time Password

Certificato digitale su SmartCard/USB Token – per firmare basta inserire il PIN

Quali vantaggi posso ottenere con la firma digitale?

Con la firma elettronica è possibile risparmiare molto tempo che può essere sfruttato per attività più produttive, anche perché con lo strumento proposto è possibile apporre la firma in modo massivo su molti documenti contemporaneamente.

Alcuni dei benefici ottenibili con la firma digitale sono:

  • velocità, precisione e praticità nell’ apposizione delle firme
  • possibilità di concludere contratti o effettuare altre trattative che necessitano di firma direttamente attraverso il proprio PC
  • possibilità di eliminare documenti cartacei
  • sicurezza e privacy
  • possibilità di accedere ad alcuni servizi speciali come l’invio telematico per raccomandata RR di file muniti di firma digitale, attraverso le Poste Italiane
  • tutte le PA ad oggi devono accettare file muniti di firma digitale (fatture elettroniche).

Alcune delle nostre soluzioni

Firma Grafometrica su device Wacom

La nuova soluzione T-SIGNER permette l’acquisizione sui PDF dei dati biometrici rilevati durante l’apposizione della firma sui dispositivi supportati.

Soluzione, che non richiede integrazione con le applicazioni ERP, prevede che il PDF da firmare, venga posizionato in una determinata directory, monitorata dal servizio T-SIGNER che attiva la richiesta di Firma Grafometrica tramite tavoletta Wacom collegata.

È possibile attivare il servizio in maniera puntuale su ogni singolo documento o monitorare diversi file PDF generanti da altre postazioni ed abilitare la firma in una postazione dedicata.

Il PDF firmato, sempre tramite il servizio T-SIGNER, viene poi inviato ad opportune cartelle che conterranno così i PDF Firmati con valore legale. 

Con l’implementazione di ARXivar NEXT si ha il vantaggio di poter automatizzare tutti i processi di Firma Grafometrica.

Questa integrazione prevede tramite la soluzione T-SIGNER, la Firma Grafometrica dei documenti da ERP, Scanner, archiviati o generati direttamente in ARXivar NEXT.

Questo permette di utilizzare il potente motore di Workflow per definire la gestione dei processi di firma all’interno dell’azienda.

I molteplici vantaggi e campi di applicazione riguardano:

Riduzione documenti cartacei e invio tramite mail del documento firmato.

Garanzia di sicurezza, privacy e valore legale.

Velocità, precisione e praticità nell’apposizione delle firme su DDT, ordini, contratti di diverso tipo, consegna DPI, approvazione di documenti, moduli e autorizzazioni privacy, ingressi, ecc che vengono così Firmati e archiviati in maniera organizzata, ricercabile  e sicura.

Firma Grafometrica in mobilità

Firma grafometrica in mobilità tramite device e app dedicata che permette l’acquisizione della firma e la relativa modifica del documento. Anche in questo caso vengono acquisite tutte le informazioni biometriche.

 

Ambiti di utilizzo ed esempi concreti:

  • Consegna documento di trasporto,
  • tentata vendita,
  • sottoscrizione contratto in mobilità.

Esignanywhere

Il sistema proposto da Namirial è la piattaforma integrata per la digitalizzazione delle transazioni di business e dei workflow documentali eSignAnyWhere (eSAW).

eSAW è la soluzione che permette di digitalizzare i workflow documentali, con particolare riferimento alla fase di sottoscrizione, riuscendo a conciliare all’interno di un’unica piattaforma differenti categorie di:
Use-cases: i particolari contesti in cui viene eseguita la firma
Valenza probatoria della firma
User-experience: come gli utenti interagiscono con il sistema per la sottoscrizione del contratto
Tecnologie di firma: firma elettronica qualificata remota (HSM) o locale (smart card o token crittografico), firma grafometrica, firma elettronica avanzata e firma elettronica semplice
Templates documentali
Metodi di dispiegamento: on premises, private cloud, public cloud
Con eSAW è possibile garantire un sistema di firma in grado di gestire transazioni complesse, fruite in multicanalità (email, web, mobile, etc…) e da più utenti contemporanei (concorrenza).

NOTIZIE DIGITALI CORRELATE

4 Maggio 2018

Pin It on Pinterest