Autocertificazione dei dispositivi di Firma Elettronica

DPCM 10 febbraio 2010

Fissazione del termine che autorizza l’autocertificazione circa la rispondenza dei dispositivi automatici di firma ai requisiti di sicurezza

A decorrere dal l° febbraio 2010 e per i ventuno mesi successivi i certificatori di firma  elettronica attestano, mediante autocertificazione, la rispondenza dei propri dispositivi per l’apposizione di firme elettroniche con procedure automatiche ai requisiti di sicurezza previsti dalla vigente normativa. Le attestazioni di cui al comma 1 rientrano nell’ambito di applicazione delle funzioni di vigilanza e controllo svolte da DigitPA sull’attivita’ dei certificatori qualificati e accreditati.

Leggi qui il decreto

4 Marzo 2014
|

Related Posts

Pin It on Pinterest