NSO – Nodo Smistamento Ordini

Dal 1° febbraio 2020 tutti gli organi pubblici del sistema sanitario devono inviare i loro ordini ai fornitori esclusivamente in formato elettronico, attraverso il Nodo Smistamento Ordini – NSO.

Che cos’è il Nodo Smistamento Ordini?

E’ la piattaforma – messa a disposizione dal Ministero dell’Economia e delle Finanze – attraverso la quale gli enti appartenenti al Servizio Sanitario Nazionale inviano ordini, in formato elettronico, ai loro fornitori. La funzione del NSO è la stessa che compete al Sistema di Interscambio per le Fatture elettroniche: quella di un postino virtuale che smisti e consegni, dopo attente verifiche, il documento al corretto destinatario.

La legge prevede infatti che l’NSO si occupi oltre che di gestire lo scambio di documenti anche di controllare che siano corretti in ogni loro dettaglio, dati di pagamento inclusi.

La tua Azienda riceve ordini di acquisto da enti pubblici del SSN?

L’obbligo per le aziende fornitrici delle Pubbliche Amministrazioni (PA) del Sistema Sanitario Nazionale (SSN), è quello di ricevere l’ordine di acquisto in formato elettronico tramite il Nodo Smistamento Ordini (NSO).

Le aziende interessate dalla normativa sono tutti i fornitori delle PA del SSN di beni come farmaci e dispositivi medici ma anche chi fornisce la cancelleria o strumentazione di ogni tipo e servizi come le imprese di pulizia, le utilities e quelle che si occupano del Food&Beverage.

La tua azienda è un ente del SSN che deve inviare ordini di acquisto?

L’obbligo per gli enti del Sistema Sanitario Nazionale, almeno per il momento le PA coinvolte in questo nuovo processo saranno solo loro, è quello di inviare gli ordini di acquisto ai propri fornitori facendoli transitare per il Nodo Smistamento Ordini (NSO), trasformando di fatto il documento in un ordine elettronico che sarà trasmesso in formato UBL XML.
È possibile comunicare con l’ NSO sia in maniera diretta, sia in maniera indiretta, avvalendosi in questo caso di un intermediario. Gli attori che partecipano al processo sono quindi tre:

  • Cliente (PA SSN)
  • Fornitore
  • Intermediario

Come connettersi al NSO

I documenti gestiti dal NSO devono essere obbligatoriamente in Formato UBL XML.
L’invio di documenti può avvenire tramite:

  • PEC
  • Canale Web Service
  • Identificativo PEPPOL

La normativa vigente consente agli enti e alle aziende del settore sanitario di rivolgersi a intermediari qualificati per servirsi del nuovo procedimento.

Nel concreto

 

  • IX-PEPPOL piattaforma WEB per la fornitura in outsourcing di un servizio integrato di intermediazione attraverso Access Point PEPPOL, per la gestione dei processi di trasmissione e ricevimento di documenti elettronici attraverso rete PEPPOL e con connessione al NSO (Nodo Smistamento Ordini).

  • ARX-NODE Ogni invio/ricezione di un ordine prevede processi approvativi articolati, gestione dei contatti, spedizioni, monitoraggio. Soluzione completa ed integrata al Nodo di Smistamento Ordini che, integrandosi a ARXivar, permette una gestione completa dei processi e dei documenti del ciclo dell’ordine.

Spedizione Ordini

  • Interroga periodicamente i Servizi ARXivar, prelevando dal suo archivio gli ordini XML e inviandoli all’access point PEPPOL configurato
  • Successivamente rimane in ascolto per la ricezione di tutte le informazioni nonché delle notifiche NSO relative ai documenti inviati
  • Memorizza nell’archivio ARXivar tutte le informazioni ricevute

Ricezione Ordini

  • Interroga periodicamente l’access point PEPPOL configurato, scaricando gli ordini elettronici in formato XML UBL e memorizzandoli nell’archivio di ARXivar

Vantaggi

  • Migliorare l’integrazione con i fornitori/clienti
  • Razionalizzare le procedure interne, diminuendo complessivamente i tempi di ogni attività
  • Organizzare tutti i documenti coinvolti in modo preciso e strutturato, direttamente dai sistemi gestionali

NOTIZIE DIGITALI CORRELATE

18 Ottobre 2019

Pin It on Pinterest