Voucher digitalizzazione: il finanziamento adatto alla trasformazione digitale della tua azienda

Ultimamente se sente parlare molto di Voucher digitalizzazione, ma vediamo nel dettaglio di cosa si tratta.
Innanzitutto distinguiamo il voucher digitalizzazione per le PMI messo al disposizione dal MISE e quello invece messo a disposizione dalle Camere di Commercio.

Il voucher digitalizzazione del MISE

Si tratta di una agevolazione che il Ministero dello Sviluppo Economico mette a disposizione delle micro, piccole e medie imprese che vogliano modernizzare l’organizzazione aziendale, mediante l’utilizzo di strumenti tecnologici e forme di flessibilità del lavoro, migliorando così l’efficienza del business. Ciascuna impresa può beneficiare di un bonus, dell’importo massimo di 10 mila euro per l’acquisto di software e hardware che favoriscano l’ammodernamento tecnologico, compresa tutta la parte consulenziale che ne consegue, con un rimborso fino al 50% del totale delle spese sostenute.

Quali sono i requisiti che le imprese devono avere per accedere al bando?

Per poter presentare la domanda le aziende devono essere già iscritte al competente Registro delle imprese, avere abbiano una PEC registrata con firma digitale ed essere in possesso della Carta Nazionale dei Servizi (CNS). In particolare potranno aderire le imprese che rispettano i parametri di cui alla raccomandazione 2003/361/CE ovvero quelle che hanno un fatturato non superiore ad euro 50 milioni, hanno un attivo di bilancio non superiore ad euro 43 milioni e che occupano meno di 250 dipendenti.

Come richiedere il voucher del MISE?

Per richiedere il voucher basta compilare il modulo messo a disposizione dal MISE; la domanda potrà essere compilata dal 15 Gennaio 2018 ed inviata dal 30 Gennaio al 9 Febbraio.

Il voucher digitalizzazione delle Camere di Commercio

Molte Camere Commercio di tutto il territorio nazionale, prevedono, con diverse scadenze di cui la maggior parte a febbraio 2018,  la concessione di contributo/voucher alle Micro, Piccole e Medie Imprese aventi sede legale e/o operativa nella relativa circoscrizione territoriale. I costi ammissibili riguardano servizi di consulenza e formazione focalizzati sulle nuove competenze e tecnologie digitali in attuazione della strategia Industria 4.0. L’importo dei voucher varia a seconda del territorio di riferimento e oscilla fra i 3.000 e i 10.000 Euro per singola impresa.
Gli ambiti tecnologici previsti sono tutti targati “I4.0”:

  • soluzioni per la manifattura avanzata
  • manifattura additiva
  • realtà aumentata e virtual reality
  • simulazione
  • integrazione verticale e orizzontale
  • Industrial Internet e IoT
  • cloud
  • cybersicurezza e business continuity
  • Big data e analytics

Per richiedere i voucher è necessario reperire approfondimenti presso il sito web della propria Camera di Commercio di riferimento.

Per citarne alcune:

 

In entrambi i casi, attraverso i Voucher ogni azienda può finanziare il proprio progetto di trasformazione digitale e Talea Consulting si inquadra perfettamente in quelli che sono identificati come:

Servizi di consulenza per il “Piano di innovazione digitale dell’impresa”.

 

Contattaci per digitalizzare la tua azienda

Related Posts

Pin It on Pinterest